Decorazioni in stile chalkboard...di camera d'aria!

mercoledì 2 dicembre 2015


Questa mattina mi sono voluta divertire un po',pensando alle feste (e ai mercatini!) imminenti, così ho preparato delle decorazioni/fermapacco seguendo l'idea della chalkboard paint ( o vernice-lavagna che dir si voglia...in ogni caso, la adoro!) ma utilizzando il mio materiale preferito: la camera d'aria!




Se volete venirmi a trovare, sarò a Mantova il 6 e l'8 dicembre, tutto il giorno, ai meravigliosi mercatini di Arte e Ingegno.

Bye!

Aspettando l'inverno

martedì 24 novembre 2015

"Ora, giorno dopo giorno si sta avvicinando l'inverno e avrò tante memorie. Sarà come ritornare bambini, come ascoltare tante voci. Rivedere lumi nella steppa,amici, cari volti femminili.
Oggi nell'acqua piovana raccolta sotto le gronde che scendono dal tetto vedo anche tante nevi lontane che il sole ha sciolto e riportato qui".
Mario Rigoni Stern

In questi giorni, come hanno fatto molti di noi, ho lasciato che la tristezza scorresse libera. Ho cercato di informarmi senza cedere al sensazionalismo che ci viene propinato, di capire per quel che è possibile, di parlare con i miei figli di vicende pesanti come macigni...e non parlo solo dei fatti di Parigi, perchè le vicende che hanno scosso tutti così da vicino, riguardano in realtà una fetta enorme di questo nostro mondo. Se proprio devo trovare un senso a quel che senso non ha, penso che possa essere l'occasione, per la gente comune, di capire che, ovunque, le persone comuni  come me, come voi, come i civili siriani o libici o kenioti..-vogliono le stesse cose, hanno gli stessi universali bisogni - una famiglia amorevole, cibo sano, una casa accogliente, sicurezza, lavoro dignitoso, rispetto- mentre i potenti...beh, i potenti desiderano ancora più potere, più soldi e li ottengono sulla nostra pelle. Il mondo è venduto al dio denaro, che è l'unico a non conoscere confini.Mi chiedo se possiamo farci qualcosa.Forse.

Con questi pensieri nel cuore,non avevo voglia nè di mettermi all'opera per realizzare nuove borse, nè per far conoscere quel che ho già fatto, così mi sono ritirata il più possibile in casa,ho acceso la stufa a legna e iniziato il riordino della mia craft room, che vorrei diventasse una stanza "craft" per tutti e che va pertanto liberata dal mio caos.
Ho lasciato che la nebbia e il freddo mi avvolgessero come una coperta...sembrerà strano, ma io li trovo molto consolatori,forse solo perchè posso ristorarmi ogni tanto con un po' di tepore e una tazza di tè fumante..
Ad ogni modo, oggi ho deciso di fare qualche esperimento fotografico, con alterni risultati (ho cestinato la maggior parte  delle foto fatte e anche quelle che ho tenuto sono in realtà un po'troppo scure), quindi ne approfitto per presentarvi un paio delle ultime borse che ho realizzato:


Questa borsa si chiama "Desiderio" (proprio come il cane che abbiamo appena deciso di adottare:-P!!!) per via del bottone in ceramica artigianale di Monica della Toffola (conosciuta ai mercatini di arte e Ingegno a Mantova) che recita "Il desiderio è rivoluzionario-cerca quello che non si vede".
E' una tracolla bella capiente con i fianchi cuciti a mano:

E ancora, questa:

Il bottone è sempre di Monica, in ceramica:
Le foto non rendono ma a me piace molto il delicato effetto "cotonina" sulla rude camera d'aria (questa, in realtà, è morbida come pelle).

Sotto alla patta, una comoda ed ampia tasca.

Bye!

organizzatore per borsa facile e veloce -bag organizer tutorial-

giovedì 5 novembre 2015


 Ciao a tutti! Io sono piuttosto essenziale in fatto di cose da portare in borsa, ma la mia risultava sempre e comunque incasinata :-P, così , in fretta e furia, ieri mattina mi sono cucita un organizer caldo caldo per l'inverno e ho pensato di condividere la cosa con voi, perchè è davvero semplice (io ci ho messo non più di 15 minuti).
Il trucco sta nello scegliere un materiale che non sfilacci come feltro (lana o sintetico), pvc (quello da pavimenti!), camera d'aria...qualsiasi cosa, purchè abbia un minimo di sostegno e sia possibile cucirlo senza troppe difficoltà.

Per prima cosa, servono due pezzi del materiale prescelto, vedete sopra le misure dei miei, che sono indicative, e poi...seguite le "istruzioni";-) .
Per qualsiasi chiarimento...sono qua!

 






Giustificazione delle assenze e novità

lunedì 26 ottobre 2015



E' arrivato l'autunno e io, come una sorta di orsa al contrario, esco dal mio letargo creativo, ricomincio a cercare, lavare,tagliare e mettere insieme i pezzi di camera d'aria di cui il mio gommista-spacciatore mi rifornisce...e ritorno anche un po' ad accendere il pc, mi ricordo che ho un blog e che ci sono persone meravigliose, molto più tenaci e costanti di me, che tengono aggiornati i propri blog arricchendo il mondo di bellezza e di idee. Dico la verità:stamattina provo perfino un po' di vergogna nel ripresentarmi qui, ma la creatura esiste e va accudita. Anzi, forse è lei ad accudire me, aspettandomi paziente durante tutti questi mesi di silenzio e di incuria da parte mia!
Mi sento in parte giustificata, perchè dallo scorso aprile in poi è stato tutto un susseguirsi frenetico di impegni piccoli problemi da risolvere e cambiamenti da far ingranare. I figli che non ne potevano più della scuola. Gli esami di judo per tutta la famiglia (sì, tutti e cinque facciamo Judo -ehm...ci proviamo-!).
 L'esperimento delle galline nell'orto, tanto entusasmante quanto faticoso.
 Pojeta, come il galletto di Cattivissimo Me 2, con i pulcini amorevolmente covati.
protezioni anti-gallina e, sullo sfondo, il cicken tractor usato come ricovero notturno.

 Abbiamo avuto due galline americane, Cocò e Pojeta, alle quali ci siamo affezionati tantissimo. Fino ad un certo punto, adottando opportune protezioni per l'orto e le zone seminate (anche se dovete sapere che io semino ovunque) e rincorrendo le galline ogni volta che svolazzavano dai vicini, l'esperimento è andato bene:non mangiano granchè di vegetali, come le galline più grandi, e mi hanno fatto una bella pulizia dai parassiti, come le cimici durante lo scorso autunno. Poi, crescendo le piante seminate ed aumentando il bisogno di manutenzione dei bancali (aggiunta di pacciamatura, piccolo diserbo manuale etc) le protezioni erano sempre più di impaccio, per non parlare di quando le pollastre riuscivano a trovare un varco ed andavano a cercarsi gli insetti dove io avevo appena finito di lavorare.
Morale:dopo una crisi di sconforto totale da parte mia, ho deciso di affidarle ad un'amica che ha molto più spazio di me e un giardino coltivato in maniera non intensiva.Ora razzolano libere senza far disperare nessuno, a  parte il povero Rocky, il galletto che si sente in dovere di tenerle in riga (ma sono spiriti liberi e dubito che ci possa riuscire).

Poi.
Poi abbiamo costruito un forno in terra cruda.


 Così...


e così...

 Chi volesse saperne di più può chiedermi l'amicizia su FB, dove il marito ha diligentemente pubblicato tutta la storia della costruzione con foto e didascalie.
Ora stiamo imparando ad usarlo e siamo a buon punto con la pizza :-).

Ho seguito il nuovo orto sinergico, ottenendo buoni risultati,nonostante le galline:-).

Ho cominciato a rivedere e riorganizzare gli spazi di casa, eliminando le cianfrusaglie accumulate negli ultimi tredici anni...mi trovavo da tempo in questo flusso, ma una spinta  ed un aiuto decisivi sono venuti dal
 libro-tormentone  di Marie Kondo "il magico potere del riordino": provare per credere!
Per iniziare - Estratto da "Il Magico Potere del Riordino" libro di Marie Kondo 
E, con l'arrivo del fresco, ho  finalmente ricominciato a creare borse, eccone alcune in anteprima, che potete trovare nel mio nuovo negozio A Little Market :








Di queste ultime borse e di un progetto  interessante a proposito delle borse in camera d'aria vi parlerò più diffusamente nei prossimi post...stay tuned!

Deanna


 .



Jungle 2

mercoledì 11 marzo 2015

Ritorno con un post rapidissimo per mostrarvi una riedizione di "Jungle", una borsa che è piaciuta tantissimo, sia a me che ai mercatini. Spero piaccia anche a R., che me la ha commissionata!


Realizzata ad incastro, ha delle cuciture decorative.


Sul retro, una scritta originale della camera d'aria tradisce definitivamente l'origine del materiale.

A presto!

L'autunno va in bicicletta...

giovedì 13 novembre 2014



 
...e porta una grossa novità da queste parti:  da oggi, (quasi) tutte le mie borse, modello permettendo, saranno disponibili anche in versione da bicicletta!!!
Che siano da attaccare al manubrio o alla canna della bici come questo marsupio (gentilmente indossato dal figlio grande, grazie!), o  da agganciare al portapacchi per le borse più grandi, saranno tutte perfette per la pioggia, la nebbia e la neve ;-)!




 Richiedete questa personalizzazione al mio negozio Artesanum!

Alluminio e rosso (Natale?)

venerdì 7 novembre 2014

Un classico intramontabile: un'altra borsa ad incastro con la chiusura in tubo di alluminio, questa volta però rivisitata rispetto alle precedenti perchè l'asola non è  direttamente sulla patta ma parte da dietro  per allacciarsi sul davanti, riprendendo il motivo del portafogli in camera d'aria di qualche tempo fa.




Ho foderato l'interno in jersey rosso, al quale ho applicato una tasca dello stesso tessuto e ho applicato i manici in modo da poter comodamente portare la borsa su una spalla. Ora che ci penso, potrebbe essere anche considerata una borsa natalizia, magari con un accenno dark;-).

PS: cerco disperatamente una modella da fotografare con le mie borse!!! Se passate dalle mie parti, fate un fischio!

Ciao, alla prossima!

Arianna

martedì 4 novembre 2014

Una borsa percorsa da tanta passione e da un vento leggero, dedicata ad una grande donna, una grande amica che ha saputo credere nei propri sogni fino a realizzarli ,nonostante le tante peripezie, colpi bassi da parte altrui  e avventure al di là dell'immaginabile.

Un grande "grazie" per essere anche nella mia vita :-).

Bye, alla prossima!

PS:  come avrete visto,sto facendo pasticci nel tentativo di rinnovare la grafica del blog...portate pazienza , io imparo per errori successivi, seguiti, ogni tanto, da qualche successo e per questo mi serve taaanto tempo:-)

Come cucire la camera d'aria

venerdì 24 ottobre 2014

Quando io, diversi anni fa (quanti?Non li conto più...),iniziai a lavorare la camera d'aria, in rete si trovava ben poco.  Così dovetti un po' improvvisare, provando e sbagliando parecchie volte, fino ad elaborare un metodo che funzionasse. Lo stesso metodo utilizzato e ben illustrato, finalmente, in diversi tutorial  altrui che mi risparmiano la fatica di fare foto decenti ;-).

Mi limito quindi a mettere di seguito un paio di links, dalle immagini esplicative.


In sostanza, bisogna prima bucare la camera d'aria con una fustella e poi cucirla con una striscia di camera d'aria utilizzando un ago dalla cruna grande. In questo tutorial usano un ago da lana, l'importante è che l'ago in questione non abbia la punta perchè, essendo l'operazione piuttosto faticosa, è facile ferirsi o bucare la camera d'aria con l'ago provocandone la successiva rottura. Io utilizzo una pinza fustellatrice (come quelle che si usano per fare i buchi nelle cinture, per intenderci;la trovate nei negozi di bricolage) e un ago dalla punta "triangolare", simile ad un ago da pellame ma, a differenza di questo, non tagliente (anche questo nei negozi di bricolage).

Detto questo, ecco alcuni tipi di cucitura, presi dal sito bicitoro, che merita decisamente di essere visitato.


Bye, alla prossima!

Per scaldare l'autunno

venerdì 17 ottobre 2014

A me questo autunno sembra già sufficientemente caldo (le zanzare concordano:qui non si può uscire di casa senza venire divorati!) ma questa borsa  -in camera d'aria, of course!-  richiama un po'l'estate e un po' la giungla con la sua ricchezza di fiori  e un accenno di liana ...nello stile che mi è più familiare ;-)

 Purtroppo sono ancora una frana nel fotografare e il colore nero non mi facilita certo le cose :-p, per cui mi è difficile rendere bene l'idea...
Ad ogni modo, è realizzata ad incastro ma ho aggiunto quattro cuciture decorative lungo gli "spigoli", insieme a tanti fiori e foglie su un angolo del davanti, mentre un fiore con una foglia centrali, davanti e dietro, coprono la chiusura a calamita.


Presto prestissimo arriveranno bijoux a tema...coming soon!

PS:le visite a questo blog sono aumentate tantissimo negli ultimi mesi e per questo ringrazio di cuore tutti quanti <3 comment-3--="">

Borsello da uomo

mercoledì 8 ottobre 2014

...e non solo da uomo!
Di dimensioni ridotte, è chiuso da un moschettone in metallo, con scritte originali (Michelin, per l'esattezza) e occhiello in alluminio decorativo/portachiavi.

 Non poteva mancare, su un fianco, un filo di ruggine a testimoniare ulteriormente la provenienza di questo materiale.

Per aumentarne la praticità, ho aggiunto una tasca anteriore cucendola a mano e una fodera di jersey, con un'altra piccola tasca, all'interno.



Io ne sono soddisfatta, ma mi piacerebbe conoscere il vostro parere (e quello dei vostri uomini ;-) )!

A presto!

Deanna

Finalmente...un portafogli in camera d'aria!

mercoledì 24 settembre 2014

 Ci è voluto un pomeriggio per metterlo al mondo. Non è certamente perfetto (ma cos'è poi la perfezione? ), ma ha un suo carattere. E poi, si sa, "ogni scarrafone è bello a mamma sua";-), quindi...
...Ladies & Gentlemen, ecco a voi il mio primo portafogli in camera d'aria!

 Era tanto tempo che desideravo farne uno, ma l'idea di quanto potesse essere complicato mi aveva sempre bloccata. Finchè non ho trovato, in fondo a un cassetto, un mio vecchio portafogli, praticissimo ma diventato per le mie esigenze troppo piccolo.La tentazione è stata troppo forte. L'ho scucito completamente, ho ricavato i cartamodelli (ingranditi con la fotocopiatrice), ho accantonato momentaneamente le parti più complicate (tasche aggiuntive, tasche trasparenti, cerniere varie) riducendolo all'essenziale e infine l'ho riprodotto con una camera d'aria bellissima, sottile e morbida come pelle.


La chiusura è a bottone, con il classico tubino di rame e ha tutte le tasche che servono,  belle ampie (ed elastiche, che è ancora meglio ;-)!): una grande per le banconote, un'altra bella profonda per le monete, altre due per i documenti e le taschine per le tessere .

Lo trovate su Artesanum!

Settembre e propositi

mercoledì 17 settembre 2014

Non so voi, ma io adoro settembre. Con la sua malinconica bellezza, racchiude in sè l'energia dell'estate e la voglia di rinnovamento che porta l'autunno, , proprio come la primavera:i tanto temuti cambi di stagione  alla fine sembrano terribili perchè ci arriviamo impreparati/e, ma è bello cambiare pelle ogni tanto, no?
Settembre è il mese della riorganizzazione, degli eventi (il 7 ho partecipato al mercatino collaterale al Festivaletteratura di Mantova: qualità molto elevata, tantissimi  i visitatori interessati),dell'inizio della scuola (sotto, io e i miei tre figli  per la prima volta alla fermata dell'autobus)...
...Non poteva mancare una nuova era (per me) nelle borse di camera d'aria, su suggerimento di V. :la borsa qui sopra è, in fondo, qualcosa di già visto, ma trovo davvero molto stimolante l'idea di ampliare l'abbinamento camera d'aria-metallo, magari con qualche declinazione steampunk, chissà!
Ho già qualche idea in cantiere, insieme ad una nuova linea di bijoux in camera d'aria (coming soon, devo ancora fare le foto)  e a qualche piccola idea di riciclo domestico.
Già, riciclo domestico! Sto cercando di sbarazzarmi delle cose accumulate negli ultimi 10 anni, quelle che tieni lì "perchè non si sa mai", ma certi oggetti (ad esempio, le camicie smesse di mio marito) fanno appello ai miei più profondi istinti di riciclatrice  quindi...credo che vedremo cose interessanti :-).

Per ora vi saluto, devo fare l'ennesimo raid alla ricerca delle lumache che si pappano imperterrite i cavoli del nostro orto giardino...voglio provare un trucchetto letto proprio stamattina su una rivista: per scovare facilmente lumache e chiocciole, mettere sul terreno, la sera, croccantini per gatto e poi coprirli con una ciotola nella quale sia stata ricavata una porticina (o più di una: immaginate un igloo con tante porte): il mattino seguente si dovrebbe trovare un raduno di lumache assonnate e dalla pancia piena.


A presto!
Blog contents © La Que Sabe 2010. Blogger Theme by Nymphont.